Gioia, nostalgia e tante emozioni

Cantare mi fa stare bene.
Cantare in gruppo ancora di più.

Ieri sera, a Canobbio, con il gruppo Cantiamo Sottovoce abbiamo vissuto momenti molto intensi.

Nella «casciadura dal computer» di Renato Sala e del gruppo Cantiamo Sottovoce ci sono centinaia di canti della tradizione popolare – o che lo sono diventati – che tutti abbiamo ascoltato o cantato almeno una volta.

Mi sono emozionato nel vedere le persone cantare con noi «La filovia da Malvaia», «O bella Verzaschina», «Amici miei» o «Giuan sona i campan».
In ogni canzone, un tuffo nel passato o il riaffiorare di ricordi: gioia, nostalgia e forse qualche rimpianto.

Una ricchezza di emozioni unita in un unico canto.
La magia del Cantiamo Sottovoce si rinnova ogni volta, anche dopo 53 anni.

Io, noi ci auguriamo di vivere (e riuscire a regalare) altri momenti magici.
Se volete cantare con noi saremo nelle piazze di Lugano sabato 2 ottobre e nella Chiesa di Moghegno, nel tardo pomeriggio di domenica 31 ottobre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...